Warning: main(calendar/cl_files/calendar.php) [function.main]: failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.apavterni.it/home/news.php on line 22

Warning: main() [function.include]: Failed opening 'calendar/cl_files/calendar.php' for inclusion (include_path='.:/php4/lib/php/') in /web/htdocs/www.apavterni.it/home/news.php on line 22





























Bookmark and Share
 

   NEWS

12-03-2012
Sentenza TAR: ricorso accolto alla Sapienza
Un’ordinanza del Tar di Roma ammette un ragazzo dislessico, ingiustamente penalizzato durante il test d’ingresso, alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’ Università La Sapienza. Lo studente si era rivolto allo Sportello disabili dell’Università oltre venti giorni prima del test presentando la diagnosi di dislessia e chiedendo di usare gli strumenti compensativi, in questo caso la calcolatrice, e un tempo aggiuntivo di 30 minuti per eseguire le prove, come previsto dalla legge 170 sui disturbi specifici di apprendimento. Queste misure servono infatti a compensare, almeno in parte, la lentezza e l’affaticamento caratteristici dei ragazzi dislessici durante l’elaborazione di compiti scritti.
A Marco, nome di fantasia, sono stati concessi solo i trenta minuti in più, che però sono scattati nel momento in cui gli altri studenti avevano terminato le prove e le stavano consegnando.
Rumore e caos erano al massimo, per cui Marco non ha avuto la possibilità di concentrarsi e di concludere il test: parecchie risposte sono rimaste nella brutta copia. Alla fine, com’era ovvio, non è stato ammesso. «Così un mese fa abbiamo presentato ricorso al Tar» racconta l’avvocato Michele Bonetti. "Il giudice ha riconosciuto il grave torto subito dal ragazzo e lo ha ammesso alla Facoltà di medicina".
Senza costringerlo a ripetere il test, visto che l’anno era ormai iniziato da parecchi mesi.
“E’ un’ordinanza importante, un precedente” sottolinea Bonetti “che tutelerà d’ora in avanti i ragazzi dislessici nei test d’ingresso all’università, dando a loro gli stessi diritti di accesso alla cultura dei loro coetanei, come previsto dalla Costituzione”. Marco è felice.
“L’ingiustizia è stata grande” dice “ma non mi facevo grandi illusioni. Sono contento di non essermi arreso, anche perché spianerò la strada ad altri che potrebbero trovarsi nella mia stessa situazione”.

Fonte:
AID

 

Archivio news:


24-12-2017
AUGURI DI BUONE FESTE!
08-10-2017
Un portale per le scuole amiche della diselssia
Dal 5 ottobre sulla piattaforma
02-10-2017
II Settimana Nazionale della Dislessia!
Dal 2 all’8 ottobre è in programma la Seconda Se...
15-04-2017
AUGURI DI BUONA PASQUA
L'APAV augura a tutti vo...
15-04-2017
Dislessia, c'è una proposta di legge
ROMA. Dalla formazione obbligatoria per i docenti...
12-03-2017
Agevolazioni per i dislessici, dalle lingue all'Iva ridotta
ROMA. Non solo deleghe della Buona Scuola. Il diri...
26-12-2016
Auguri di Buone Feste!!!
L...
15-12-2016
Sportello di consulenza,
15-12-2016
La dislessia in scena: "Dove sei Albert?"
Riva del Garda
Francesco Riva, 22 anni, brillan...
31-08-2016
Riprende lo sportello di consulenza
Da...

Pagina: 1 2 3 4 5 6 7  >

 
 

Apav - Terni Associazione Parole che volano - sondaggio








Copyright©2021 - APAV - Associazione Parole che Volano - Tutti i diritti sono riservati
Sede Legale via Montefiorino, 12c - Terni C/o CE.S.VOL. - CF/P.I. 91053830559
Telefono: 3894853726 - Contatto e-mail: info@apavterni.it